Feeds:
Posts
Comments

Posts Tagged ‘repository’

Argh! Tra due ore inizia il compito di statistica… che dire, speriamo bene!

E mentre pregate per me, se interessa ho inserito nel repository un nuovo pacchetto, cdbs-maven2, che aggiunge a CDBS la possibilità di sfruttare Apache Maven2 come sistema di compilazione.

Per chi non lo sapesse, CDBS è un sistema semi-automatico di gestione dei files necessari per la creazione di un pacchetto .deb: in sostanza, una volta preparata la directory si tratta di creare (o personalizzare) due files, debian/rules e debian/control, per poi generare il pacchetto finale partendo direttamente dai sorgenti dell’applicativo. Mi rendo conto che, detta così, fa un po’ pena, ma presto pubblicherò una guida dettagliata.

Per il momento, vi basti sapere che, con l’aggiunta di quel pacchetto, si aprono delle possibilità interessanti nella pacchettizzazione di programmi scritti in Java (oltre al fatto che potrei anche aggiornare DAEx alla 1.3… :-D).

Details will follow…

Advertisements

Read Full Post »

Ecco, ora anch’io ho il mio repository per Ubuntu! 😀

Scherzi a parte, mi è venuta l’idea di crearlo oggi, quando ho ricompilato (potremmo definirlo “backport”) ecryptfs-utils dai sorgenti per Intrepid ad Hardy, questo per poter finalmente avere anche su Hardy la feature della directory privata. Sì sì, lo so, c’erano sicuramente altri modi per farlo, senza star lì a ricreare vari .deb (perchè naturalmente ho dovuto anche ricompilare sia PAM che debhelper che cracklib…), ma così è stato divertente ed istruttivo. Pare funzionare tutto, anche se devo ancora dare una riavviata e verificare di persona.

Insomma, per chi volesse provare questa feature, puntate il vostro sources.list a

http://www.chimera-bellerofonte.eu/repository hardy main

et voilà! Un aggiornamento, installatevi ecryptfs-utils, spalancate una console e date il comando “ecryptfs-setup-private”, seguite le istruzioni e dovreste arrivare comodamente al punto…

Premetto infine che i pacchetti non sono segnati con la mia chiave pubblica, ed al momento non ci sono variazioni su alcun file di controllo di Debian, sono stati semplicemente presi e ricompilati con un “debuild -us -uc”; potrei magari più avanti rendere le cose più ardite, ma mi devo un po’ informare su come funziona il remix di pacchetti (finora ho sempre fatto versioni NMU), ed al momento non ho tempo (Statistica lunedì!)… anche le pagine Web, che trovate al link sopra, sono abbastanza artigianali, presto vedrò di produrre di meglio!

Read Full Post »